- Sole e tempeste geomagnetiche

In questo periodo il Sole è tranquillo. Ogni tanto c’è qualche sussulto…

Perturbazione geomagnetica 11 Aprile 2018

Variazione della componente orizzontale Y (Est-Ovest) del campo geomagnetico registrata dal magnetometro RALmag (<a href="http://www.radioastrolab.it/">RadioAstroLab</a>) installato presso l'<a href="http://www.osservatoriocopernico.it/">Osservatorio Astronomico "N. Copernico"</a> di Saludecio (RN). La perturbazione è stata causata da una tempesta solare di moderata intensità, come documentato dal seguente grafico.
Variazione della componente orizzontale Y (Est-Ovest) del campo geomagnetico registrata dal magnetometro RALmag (RadioAstroLab) installato presso l’Osservatorio Astronomico “N. Copernico” di Saludecio (RN). La perturbazione è stata causata da una tempesta solare di moderata intensità (vedi il seguente grafico).
Variazioni dell'indice planetario Kp di riferimento.
Variazioni dell’indice planetario Kp di riferimento.
Magnetogramma di riferimento di un osservatorio accreditato: si confrontino le fluttuazioni della componente Y del campo magnetico nel secondo grafico (partendo dall'alto) con quelle catturate dal nostro magnetometro.
Magnetogramma di riferimento di un osservatorio accreditato: si confrontino le fluttuazioni della componente Y del campo magnetico nel secondo grafico (partendo dall’alto) con quelle catturate dal nostro magnetometro.

Effettivamente sono passati molti giorni dall’ultima perturbazione geomagnetica, dovuta ai capricci del Sole, registrata dal nostro strumento. Come testimonia il seguente grafico, che riporta il numero di macchie solari contate sul disco dal 2006 ad oggi, indicando la tendenza del fenomeno verso un minimo storico, ci dobbiamo aspettare lunghi periodi di “tranquillità” per quanto riguarda gli effetti dell’attività solare rivelabili dai nostri strumenti a terra.

Comunque, noi siamo sempre qui, pronti ad ascoltare…

Andamento dell'attività solare dal 2006 ad oggi.
Andamento dell’attività solare dal 2006 ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *